header

Escursione di canyoning
al Lago di Garda

Emozionante weekend di canyoning
al “delizioso Lago di Garda”

Unisciti a noi per un lungo weekend. Il Lago di Garda non è solo una tappa obbligata per gli appassionati di mountain bike, ma anche per i canyonisti! Ci sono molte gole impressionanti che ti incanteranno. Passiamo la notte insieme nei bungalow del campeggio di Riva. Da qui iniziamo ogni giorno grandi tour di canyoning. Le gole intorno al Lago di Garda non lasciano nulla a desiderare. Indipendentemente dal fatto che tu sia un principiante sportivo, un ripetitore o un avanzato, qui tutti ottengono i loro soldi. Il Vajo dell’Orsa è una delle tante gole, molto frequentata per la sua lunghezza e per i numerosi e vari passaggi (scivoli, salti, cascate e limpide pozze).

Dopo i tour di canyoning ricchi di azione, andiamo al lago, sulle cui sponde ci concediamo un delizioso caffè italiano o un cremoso gelato nel pomeriggio e ci godiamo la “Dolce Vita”. Insieme ripercorriamo le giornate, ci sediamo comodamente insieme e gustiamo le prelibatezze regionali in un’osteria (ristorante).

procedura

Quando si arriva dalla Germania sull’autostrada A22 del Brennero, ci si sente subito di aver raggiunto il versante sud delle Alpi. Passando per l’Alto Adige la Val d’Adige si snoda verso Bolzano, passando per località famose come Vipiteno o Bressanone e le montagne della Val Gardena.

Lì si apre la valle a forma di ghiacciaio e in poco tempo si supera Trieste, si arriva all’uscita “Rovereto Sud-Lago di Garda Nord” e si attraversa la valle trasversale fino a Torbole. Superato in breve la rotonda e aveva già una vista su tutto il Lago di Garda. Arrivato! Ora Riva del Garda per il campeggio non è lontana.

Arrivo di tutti i partecipanti al viaggio entro le 21:00 Le prossime 3 notti alloggeremo in un bungalow al campeggio Brione a Riva. Da qui iniziamo ogni giorno grandi tour di canyoning.

Per iniziare con i tour di canyoning sul Lago di Garda, scegliamo oggi un tour non troppo difficile. Ripassa tutte le istruzioni di sicurezza e vivi le famose gole calcaree incise nel nord Italia. Oggi sono previsti canyon come il Torrente Palvico, il Torrente Vione o il Brentino. Decidiamo insieme quale scegliere, in base alle capacità del gruppo, al tempo e al livello dell’acqua.

Poi passeggiamo per il centro storico di Riva del Garda o se volete potete anche prendere in prestito da noi un set da ferrata e conquistare una delle tante vie ferrate intorno ad Arco e Riva. Ovviamente non deve mancare un vero gelato italiano.

Il Vajo dell’Orsa è una delle tante gole, molto frequentata per la sua lunghezza e per i numerosi e vari passaggi (scivoli, salti, cascate e limpide pozze). Situato alle spalle del Monte Baldo, dobbiamo prima guidare un po’ per raggiungere il parcheggio del canyoning. Una bella escursione ci porta prima in ripida salita e poi lungo il bordo della gola nella valle del canyoning. Ancora e ancora cerchiamo di intravedere il canyon, ma il canyon è troppo stretto e non può essere visto – non rivela i suoi segreti così rapidamente.

Arrivati al punto di partenza del tour, ci prendiamo una breve pausa, indossiamo le nostre mute e iniziamo a svelare i segreti del canyon. Piccoli salti e punti di discesa in corda doppia sopra le cascate ci fanno riscaldare velocemente e raggiungiamo il passaggio oscuro del canyon – tagliato così strettamente che quasi nessuna luce del giorno splende – mistico!

Vai avanti! Dopo altre calate e salti, la gola si apre, grossi massi giacciono nel letto del torrente, il fiume gira – alla fine del passaggio c’è un’altra grande doppia calata e siamo arrivati alla fine del canyon.

Se vogliamo possiamo aggiungere il piccolo Brentino (la parte bassa del Vajo dell’Orsa) – siamo già praticati!

Una breve camminata ci riporta da lì alle auto.

L’ultimo giorno teniamo aperto in quale canyon entreremo insieme. La sera prima scegliamo semplicemente qualcosa di eccezionale che interessa a tutti. Dopo ci godiamo un po’ la “Dolce Vita” mediterranea, lasciamo che le giornate passino in rassegna, ci sediamo comodamente insieme e gustiamo le prelibatezze regionali in un’osteria (ristorante).

Soddisfatti e felici, iniziamo il nostro viaggio di ritorno.

la zona

Slide 1
Slide 1
Slide 1
Slide 1
Slide 1
Slide 1
vorherige
nächste

Tutto a colpo d’occhio

difficoltà
Livello di esperienza
necessarie conoscenze pregresse

  • Una buona condizione di salute generale. Le disabilità sanitarie vengono prese in considerazione nella pianificazione del percorso. Restrizioni anche sul capogiro e sulle abilità di nuoto.
  • Età minima: circa 16 anni

Arrivo partenza: per conto proprio

Arrivo il giorno 1 entro le 21:00 e il programma termina l’ultimo giorno intorno alle 16:00.

Campo base: Campeggio Brione a Riva

Ristorazione: Da soli, magari cucinando insieme in campeggio, portatevi fornelli, stoviglie, ecc.

Numero minimo di partecipanti: min. 5 persone e max. persone

  • Età minima: 16
  • Durata del tour: ogni giorno circa 4-7 ore di canyoning – a seconda del canyon
  • Lingue del tour: tedesco / inglese
  • Organizzazione e pianificazione del viaggio breve sul Lago di Garda
  • Guide certificate / guide canyoning secondo i nostri standard di sicurezza
  • Equipaggiamento speciale incl. Casco, imbracatura e muta
  • 3 tour di canyoning
  • 3 notti in bungalow in campeggio
  • Photoservice

Potrebbero interessarti anche questi viaggi

Campo di canyoning leggendario
Campo di canyoning leggendario
Imponente Chiavenna
Imponente Chiavenna
Azzorre sempreverdi
Azzorre sempreverdi

I nostri clienti soddisfatti